fbpx

Grosio e i tesori dell’arte rupestre in Valtellina

Grosio è un piccolo paese in provincia di Sondrio, nonché uno dei fulcri più importanti della comunità valtellinese. Nonostante le dimensioni ridotte, conta infatti una popolazione di circa 4000 abitanti, possiede un patrimonio artistico da fare invidia alle migliori metropoli europee. Il comune si trova ad un’altitudine di oltre 600m sopra il livello del mare, rendendolo sicuramente facilmente accessibile rispetto ad altre tappe del Trenino Rosso del Bernina.

Grosio, tra storia e un patrimonio culturale invidiabile

Grosio deve la sua fama al suo magnifico Parco delle Incisioni Rupestri, tappa che non puoi assolutamente ignorare se hai la fortuna di passare da quelle parti.

I primi ritrovamenti della zona risalgono al Neolitico è proprio da questa epoca storica che provengono i più famosi e importanti reperti. Come la vicina Val Camonica, Grosio è ricca di incisioni rupestri, tant’è che vanta del monumento più importante della zona, tanto antico quanto prezioso: la Rupe Magna. Si tratta di una tra le più grandi rocce raffiguranti figure di origine primitive delle Alpi. Ha una lunghezza di 85m e una larghezza di 35, ed è stata la tela degli uomini primitivi per 3000 anni. A scoprirla, nel 1966, è stato l’archeologo Davide Pace, durante una gita tra il Dosso dei Castelli e il Dosso Giroldo. Una zona, quella, che non era mai stata indagata, e che portò alla luce tutto questo patrimonio artistico e culturale.

Grosio

Nel 1978, dopo che Pace aveva lavorato per anni per studiare, catalogare e collocare nella giusta epoca storica i vari reperti, venne aperto il parco.

Parco delle incisioni a Grosio

Grosio, tra enogastronomia e artigianato

Tra arte rupestre, natura incontaminata e prodotti di artigianato di alto livello, non puoi che concederti una tappa enogastronomica a Grosio.

Il prodotto principale, amatissimo in tutta la Valtellina, è quello dei mitici pizzoccheri, simili a delle tagliatelle di pasta fresca, ma più larghi e decisamente più corti, in genere con dimensioni di 3 mm di spessore, 6-7 cm di lunghezza e 1 cm di larghezza. Dopo averli assaporati, chiederai immediatamente la ricetta!

In alternativa puoi provare gli sciatt, piccole frittelle di grano saraceno. Solitamente sono considerati uno spuntino da accompagnare a insaccati, funghi porcini, o formaggi, vista la grande varietà della zona in cui si trova Grosio.

Souvenir da Grosio

Se prima di tornare a casa volessi trovare un souvenir davvero unico, sappi che il lavoro artigianale nel paese è fervente e attivo. Caratteristica tipica della provincia di Sondrio è la lavorazione di merletti e pizzi, che puoi ammirare addosso ai costumi tradizionali. Centrini, maglie o un bel vestito: non hai che l’imbarazzo della scelta, e puoi approfittarne per fare dei regali davvero speciali agli amici.

L'Autore: Krizia Ribotta Giraudo Google+

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2009, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, si occupa di viaggi e promozione culturale, scrivendo di storie, confidenze e tradizioni che profumano di terre lontane. Tra le grandi collaborazioni, quelle con Il Messaggero, l'International New York Times e il Los Angeles Magazine.