0

Creta e il filo di Arianna

Patria di Zeus e culla della cultura minoica, per secoli Creta è stata protagonista della storia e della mitologia classica, testimone di un passato in cui leggenda e realtà si fondono tra storie di potere, esaltanti vittorie e drammi umani.

Creta fra storia e mitologia

 

L’isola di Creta, madre della civiltà cretese, culla di tecnica e cultura, è stata preda ambita dai Greci e dai Romani, dai Bizantini e dai Veneziani, che nel loro dominio hanno lasciato innumerevoli testimonianze su tutta l’isola: castelli, monasteri, chiese, minareti, moschee e palazzi maestosi. Il più celebre certamente il Palazzo di Cnosso, una tra le aree archeologiche più importanti al mondo.

 

A Creta sono legate figure mitologiche, tramandate nei racconti epici che hanno come protagonisti il Minotauro e il filo di Arianna, Dedalo e il volo di Icaro.

 

Per chi volesse approfondire gli aspetti storici, nella zona nord-est della piccola isola di Spinalonga, di fronte alla città di Agios Nikolaos, si trova una splendida fortezza d’epoca veneziana, successivamente utilizzata come lazzaretto durante gli anni bui della peste nera. Altri importanti resti storici da citare sono il Palazzo di Malia e le rovine di Gortina, rispettivamente a nord e a sudovest dell’isola, mete di escursioni organizzate quotidianamente dai tour operator locali.

Creta- Cnosso

Creta, uno specchio di mare

 
Creta è anche meta degli amanti del mare, e offre una vasta scelta di oltre 350 spiagge tutte molto diverse fra loro. Elafonissi, sulla costa ovest, è ritenuta ragionevolmente la più bella dell’isola, grazie al suo mare trasparente e alle scenografiche lingue di sabbia bianca dai riflessi rosa. Dal lato opposto si trova la famosa spiaggia di Val, circondata dal più grande palmeto d’Europa, che donano alla spiaggia un aspetto quasi tropicale.
 
Per chi fosse alla ricerca di spiagge lontane dal caso, Creta regala le spiagge di Falassarna, dalle acque smeraldo, amate dai surfisti, e Balos, che con la sua spettacolare laguna di acqua trasparente e turchese e spiaggia bianca viene considerata un vero e proprio paradiso.
Creta- Gole di Samaria

Creta, trekking nelle Gole più lunghe d’Europa

 
Creta è una meta da consigliare anche a chi ama il trekking, grazie a un territorio ricco di catene montuose, di altipiani ricoperti da una rigogliosa vegetazione e da splendide vallate. Esempio più famoso sono le Gole di Samaria, le più lunghe d’Europa: iniziano dall’altopiano di Omalos a Chania e terminano al borgo Aghia Roumeli, sulla costa meridionale di Creta, regalando in circa sei ore di escursione panorami di rocce millenarie, ruscelli e rare specie di flora locale.
 

Creta fly & drive

 
Date le lunghe distanze e la dispersione geografica dei luoghi da visitare, il modo migliore per scoprire Creta è girarla in auto in maniera autonoma, con una soluzione vacanza fly & drive. Bisogna però stare attenti alla manutenzione, non impeccabile, delle strade secondarie, rese spesso scivolose dall’asfalto non troppo curato. In alternativa al noleggio, la rete di trasporti pubblici è comunque molto efficiente: gli autobus a Creta sono frequenti, economici e raggiungono ogni angolo dell’isola.

Creta: un target a 360 gradi

L’isola di Creta non è catalogabile come meta ideale per un solo tipo di target di viaggiatori: i giovani troveranno sistemazione ideale nei divertenti centri di Hersonisson o Malia, piano di locali notturni aperti fino all’alba, mentre coppie e famiglie in cerca di relax ameranno le silenziose vie di Chania e Aghios Nikolaus o gli ampi spazi di Ierapetra.
Peraltro il turismo a Creta vive tutto l’anno e non solo in estate, grazie agli oltre 500.000 abitanti che la popolano e che sono elemento importante della sua forza attrattiva. I cretesi sono infatti famosi per la loro ospitalità verso i visitatori, e sono animati da un forte senso di appartenenza e indipendenza che si riflette in ogni espressione della loro vita quotidiana. Spinti dall’amore per la propria terra, gli abitanti dell’isola di Creta, mantengono ancora molto vive usanze e tradizioni antiche e tramandano di generazione in generazione l’arte locale con scuole di artigianato, lavorazione ceramiche e tessuti.

L'Autore: Gaia Donelli Google+

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.