test
Weekend romantico a Parigi? Mais oui! - Club Magellano

Weekend romantico a Parigi? Mais oui!

Sei in cerca di un weekend romantico a Parigi? Ecco alcune proposte pensate e provate per te e la sua dolce metà. Non vi resta che seguire i nostri consigli, partire e… a tutto il resto ci penserà l’amore!

Weekend romantico a Parigi: #1. tramonto sulla Tour Eiffel

Andare a Parigi e salire sulla Tour Eiffel, nonostante le code lunghissime da fare a qualsiasi ora del giorno e della sera, è un classico. Dalla Tour Eiffel, un gigante di ferro e bulloni, simbolo della bella capitale si gode una vista a dir poco superba.

I sette colli su cui è stata costruita Parigi sono ben visibili e lo sforzo di chi decide di fare un po’ di scalini a piedi, è largamente ripagato una volta arrivati in cima.

Il tramonto, quando il cielo si colora delle tinte più calde è sicuramente il momento migliore della giornata. Salire in cima durante l’imbrunire è senza dubbio incantevole, ma il tramonto che preferisco io, non è quello con vista dalla Tour Eiffel.

La vista che ho apprezzato di più è stata quella dal Trocadéro, mentre ascoltavo le percussioni degli artisti di strada, la sera arrivava e come per magia la Tour Eiffel si illuminava tutta. Seduti a terra, aspettavamo tutti che il simbolo di Parigi illuminasse la notte imminente. Non è una vista dall’alto, ma verso l’alto!

Cosa vedere a Rovereto- Panorama

Conosci forse un modo migliore per apprezzarla durante il tuo weekend romantico a Parigi?

Weekend romantico a Parigi: #2. crociera sulla Senna

La Senna circonda e protegge Parigi per tutta la sua ampiezza. Ma non è un fiume qualsiasi.

Le rive della Senna sono Patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1991 e sono luoghi in cui è possibile svolgere diverse attività sportive, passeggiare, prendere il sole. Durante la stagione estiva alcuni tratti ospitano Paris Plage, un’area con sabbia e lettini, dove rilassarsi e divertirsi.

Vivere il romanticismo di Parigi significa vivere il fiume che la circonda, con i suoi 37 ponti, ognuno dei quali racchiude una storia. Lasciarsi cullare dalle sue acque, in compagnia di chi ci fa battere il cuore, è un’esperienza davvero unica.

Weekend romantico a Parigi- Montmartre

Tutta la città dall’oblò della crociera e musica francese come sottofondo dei vostri pensieri. Diverse sono le possibilità: giro in crociera semplice o con annesso pranzo o cena.

Sicuramente la sera, con tutta la città illuminata, è il massimo del romanticismo! Imperdibile per il tuo weekend romantico a Parigi.

Parigi capitale dell’amore: passeggiata a Montmartre

Montmartre è il quartiere sicuramente più pittoresco di Parigi. Artisti con le loro tele, musicisti di strada, la meravigliosa e imponente Basilica del Sacro Cuore.

Come raggiungerla? Potrete arrivare comodamente con la linea 12 della metro. Scendendo alla stazione Abbesses, in perfetto stile Art Nouveau, vi troverete immersi nell’atmosfera della Belle Epoque. Café tipici, boulangerie, boutiques graziose: vi sembrerà di essere immersi in un’altra epoca.

Le tappe imperdibili durante il tuo weekend romantico a Parigi? Rue Ravignan, una delle più antiche di Montmartre, Rue Lepic con il Moulin de la Galette, il locale dell’epoca dipinto en plein air da Renoir e frequentato dai grandi pittori impressionisti, primo tra tutti Van Gogh.

Ma in Rue Lepic, precisamente al numero 15, si trova anche il famosissimo Café de deux Moulins, che deve la sua fama non solo al rinomato dolce francese tarte tatin e alla dolcissima cème brûlée (per cui troverete turisti in coda tutto il giorno), ma anche al film che l’ha reso celebre, Il favoloso mondo di Amelie.

Altra tappa imperdibile Place Émile-Goudeau, una piazzetta che agli inizi del ‘900 era frequentata da poeti, scrittori, pittori, artisti che si ritrovavano la sera e dove il pittore catalano Picasso dipinse Les demoiselles d’Avignon.

L'Autore: Krizia Ribotta Giraudo Google+

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2009, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, si occupa di viaggi e promozione culturale, scrivendo di storie, confidenze e tradizioni che profumano di terre lontane. Tra le grandi collaborazioni, quelle con Il Messaggero, l'International New York Times e il Los Angeles Magazine.